martedì 15 settembre 2015

Triathlon Sprint - Lodi 23/09/2015


I prodi di VIVO PIACENZA TRIATHLON quest'anno, oltre a organizzare le solite e semprelodate gare sulla diga del Molato (tipo qui e qui)e altre belle manifestazioni nelle valli piacentine, ti hanno fatto una sorpresa: hanno sconfinato e stanno cercando di esportare il triathlon anche nella tua città. Perchè sembrerà strano ma Lodi (cittadina di 45.000 abitanti) ad oggi non ha una società di triathlon.

Un bello sprint, con il passaggio della frazione bici in città, sarebbe stato un'ottimo biglietto da visita per questo sport.
Invece una serie di sfighe ha portato ad una manifestazione pasticciata che, a detta degli organizzatori nell'intervista del giorno dopo al quotidiano locale, è stata un test negativo.

Dopo la bella giornata di sabato, dove si sono svolte le prove kids e giovanili, la domenica si sapeva di andare incontro a brutto tempo, ma la pioggia che ha cominciato a scendere alle 11, nessuno se l'aspettava così intensa.
Questa è la piscina all'aperto dove si avrebbe dovuto nuotare, tanto per far capire l'andazzo.

video

Visto che il percorso era piuttosto pericoloso in quelle condizioni (data la presenza di molte curve, tratti in pavè, cunette e asfalto non proprio perfetto) gli organizzatori insieme ai giudici di gara decidono di eliminare del tutto la frazione bici, trasformando la prova in un aquathlon monco (senza la corsa iniziale: solo 750m swim e 5km run).


Dal tuo punto di vista decisione saggia, perchè la pioggia era veramente tanta e te hai già provato l'esperienza di cadere in bici in una gara di triathlon a causa di un percorso cittadino e di un fondo bagnato. E anche se non ti eri fatto niente, vorresti non ripetere mai più l'esperienza.

Addirittura, visto che nell'attesa si sono sentiti anche dei tuoni rimbombare in lontananza, si è dovuto spostare la frazione a nuoto nella vasca coperta (tra l'altro bellissima, corsie di larghezza 2,50 m, mai provato un tale lusso).

Zona cambio minimal
La beffa suprema è stata che, visto i ritardi accumulati dalla partenza per colpa delle variazioni, durante la gara il tempo è migliorato e non ha piovuto dal primo start per tutto il pomeriggio.

La tua gara non ha da registrare grandi exploit, e hai scoperto che senza la bici il triathlon per te perde l'80% del divertimento. Nuoto debolino (anche se in progressione) perchè fare 15 vasche in 14 minuti e mezzo è un po' da sfigati. La corsa anche quella scarsina (non ti era mai capitato di correre subito dopo il nuoto, e all'inizio il fiato non arrivava) con una media di 4'25".
Tempo totale di 37'43" che ti piazza nella confort zone di metà classifica.

La maglietta in compenso non è niente male!

In conclusione, viste le varie sfighe accumulate e una storia organizzativa travagliata, a detta dei promotori sarà difficile che l'anno prossimo si riproporrà la manifestazione.


Speriamo ci ripensino in futuro, perchè gareggiare in casa è sempre emozionante.
Ma per adesso capisci e condividi l'amarezza degli organizzatori: dal tuo punto di vista stavolta poco divertimento ma tutta esperienza.

Nessun commento:

Posta un commento